0053 - Giocare a basket con i piedi - A. Magro

Uno dei compiti fondamentali di un allenatore è quello di aprire il “sacco degli attrezzi” dei propri giocatori e metterci dentro quanti più elementi possibili.Grazie a ciò, ognuno di loro saprà autonomamente, a seconda della situazione che si troverà di fronte, quali soluzioni e strumenti utilizzare per risolvere il relativo problema.

In questa proposta vedremo come grazie al lavoro dei piedi, specificatamente attraverso l’arresto ad un tempo, un giocatore possa preparare il proprio corpo ad acquisire un equilibrio simile a quello che si ha nel tiro in equilibrio per eccellenza: il tiro libero.

Infatti, la bravura dei tiratori di altissimo livello, è quella di ricreare le stesse condizioni di equilibrio che si hanno durante un tiro libero, ma naturalmente in una situazione dinamica. Questo non vuol dire che non insegneremo l’arresto a due tempi o “sfalsato”. Piuttosto che forniremo ai nostri giocatori tutti gli strumenti e le armi possibili per migliorare il proprio gioco e di conseguenza la loro autonomia di scelta.  

Esercizio 1

Descrizione: giocatori partono dalla metà campo in palleggio, con la mano esterna ed effettuano primariamente un arresto a due tempi, interno-esterno, all’altezza del gomito, ed un tiro. Dopo alcune ripetizioni possono eseguire lo stesso esercizio, ma con un arresto ad un tempo.


FOCUS: attraverso l’arresto ad un tempo, l’attaccante non avrà bisogno della torsione del busto, necessaria per esempio ad un giocatore “destro” mentre si sposta sul lato destro del campo, quando raccoglie la palla ed esegue un arresto a due tempi sinistro-destro.


Clicca per continuare la lettura ...




Prova il Basketball PlayBook di Basketcoach.net per disegnare i tuoi  schemi ed esercizi di pallacanestro - Software per allenatori di pallacanestro