0010 - Diventare dei validi rimbalzisti

Spunti, consigli e proposte per far diventare i nostri giocatori dei validi rimbalzisti.

Rimbalzi Difensivi
Quando viene effettuato un tiro, cerca il tuo attaccante e cerca il contatto fisico fuori dall'area dei tre secondi; prendi contatto con l'avambraccio e, in seguito, con la schiena; le ginocchia sono piegate, le mani verso l’alto ed i gomiti in fuori; cerca la palla e reagisci per primo, afferrala con due mani e tienila sotto il mento per non portarla bassa.

Rimbalzi Offensivi
Sii attivo, vai a rimbalzo sempre; cerca di andare davanti al difensore e poi esegui un tagliafuori offensivo; se non riesci a fare questo movimento, vai di fianco al difensore; se non riesci ad eseguire nessuno dei due movimenti, costringilo ad andare sotto canestro; non appoggiarti al difensore che ti ha tagliato fuori, ma usa i piedi per creare spazio e girargli attorno; l’attitudine è fondamentale: considera ogni tiro come se fosse un passaggio diretto a te; se non puoi catturare il rimbalzo, cerca di toccare il pallone per mantenerlo vivo; se il difensore è di fronte a te, corri sul lato opposto rispetto al tiro.

Riscaldamento – Attivazione
Toccare il canestro. Saltare con entrambi i piedi e toccare il canestro, la parte inferiore del tabellone o un punto su un muro per 45 sec. e ripetere una seconda volta. Tenere le braccia alte e, non appena i piedi toccano terra, salta-re nuovamente (saltelli veloci e non caricati). Successivamente pensiamo all'apertura dopo il rimbalzo. Buttare la palla contro il tabellone, afferrarla con due mani, sotto il mento, fare perno su uno dei due piedi, girarsi verso l’esterno e simulare il passaggio di apertura; continuare il movimento per un minuto.

Esercizio 1: Rimbalzo ed apertura

Descrizione: il giocatore X1, saltella velocemente sul posto, posizionato di fronte all'allenatore, che ha la palla. 4 e 5 fuori area, lungo il prolungamento della linea del tiro libero; 2 e 3 agli angoli della lunetta. Allenatore tira, X1 ruota verso canestro e va a rimbalzo; 2 e 3 vanno a rimbalzo appena la palla tocca il canestro, tentando di portare via il pallone a X1. Questo, dopo aver conquistato il rim-balzo, cerca di effettuare il passaggio di apertura a 4 o a 5.

FOCUS: X1 non deve portare la palla bassa, ed effettua il passaggio con la mano esterna, proteggendosi con la spalla interna (diagr. 1).


Clicca per continuare la lettura ...




Prova il Basketball PlayBook di Basketcoach.net per disegnare i tuoi  schemi ed esercizi di pallacanestro - Software per allenatori di pallacanestro