0020 - Luca Banchi: costruzione difesa 3-2 - P4

2) LA COMUNICAZIONE: saper parlare crea armonia nella squadra. Avere un linguaggio comune facilita il compito, ad esempio la parola PLUG definisce un concetto senza farci spendere troppe parole. Chi marcherà l’uomo con palla dovrò gridare PALLA.

Se l’attacco porta un sovrannumero in angolo, con il taglio di 1, che di conseguenza ci porta fuori il lungo di seconda linea, chiamiamo questa situazione STAR, situazione che genererà il BLITZ sulla palla. Quindi, X2 correrà a marcare l’angolo, X5 retrocederà e tutti gli altri difensori ruoteranno (diagr. 19).

Abbiamo visto, inizialmente, la comunicazione quanto sia importante sul passaggio da difesa ad uomo a difesa a zona, ad esempio, sui blocchi UCLA:

3) LA CAPACITA’ DI GESTIRE LE EMERGENZE: riprendiamo l’esempio del piccolo in angolo che sfida 1 contro 1 il lungo. Questa situazione la risolviamo con il BLITZ sulla STAR.

Altre emergenze possono riguardare eventuali penetrazioni, ad esempio la penetrazione centrale di 1. In questo caso X1 non può essere aiutato da nessuno sull’arresto e tiro del suo avversario. Per cercare di risolvere questa emergenza il difensore deve inseguire 1 per costringerlo a penetrare e a non fare arresto e tiro. L’aiuto deve arrivare dal “corpo” più grande che abbiamo in area, il difensore esterno deve scendere sotto la palla e X1 dovrà cambiare andando a marcare l’attaccante esterno (diagr. 20) correndo a braccia alte.


Clicca per continuare la lettura ...




Prova il Basketball PlayBook di Basketcoach.net per disegnare i tuoi  schemi ed esercizi di pallacanestro - Software per allenatori di pallacanestro