0099 - Costruzione attacco vs uomo di Paolo Cianfrini

La pallacanestro e' uno sport che aiuta ad esaltare le caratteristiche e le capacita' di ogni singolo giocatore nel risolvere i problemi inerenti al gioco attraverso l’applicazione dei fondamentali, individuali e di squadra, in tutte le situazioni.
Detto questo e basandosi sul concetto che la pallacanestro sia un gioco di vantaggi possiamo affermare che:

  • prendere un vantaggio e' la capacita' di utilizzare lo spazio ed il tempo per creare situazioni in cui si crei un soprannumero;
  • mantenere un vantaggio e' la capacita' di disporsi ed utilizzare i fondamentali per mantenere gli spazi vantaggiosi nel tempo giusto;
  • concretizzare un vantaggio e' la capacità di realizzare.

Un attacco deve essere in grado di ottenere, mantenere e concretizzare un vantaggio preso individualmente e/o di squadra. E' necessario quindi un gioco in cui, attraverso la lettura spazio/tempo e una collaborazione di squadra, si raggiunga questo obiettivo, finalizzandolo con un tiro ad alta percentuale, nato dalla migliore scelta possibile, o ancora meglio con una realizzazione. Il sistema d'attacco che si desidera attuare deve essere scelto in base alle caratteristiche tecnico-fisiche dei propri giocatori per poter attuare una formula di gioco che consenta alla squadra il massimo delle possibilità espressive. Sarà quindi importante creare una collaborazione di squadra basata su un buon uso dei fondamentali individuali e su un’autonoma e corretta lettura della difesa avversaria, rispettando i postulati di spazio, tempo ed equilibrio.
La possibilita' immediata di conquistare vantaggio per una squadra è il contropiede; questo infatti permette di prenderlo gia' nella propria meta' campo per poi mantenerlo e concludere l’azione di gioco con un tiro ad alta percentuale e condiviso (= la migliore scelta possibile che si possa effettuare). Ma questa situazione nel corso di una partita non può verificarsi ad ogni azione, pertanto a' importante essere capaci di acquisire dei vantaggi in attacco contro una difesa schierata, sia essa a zona o individualmente.
Nell'attaccare una difesa a uomo e' desiderabile che i giocatori adottino uno schieramento molto largo e che tutte le posizioni ed i movimenti di tutti e cinque i giocatori siano estremamente pericolosi. I giocatori devono rispettare una giusta distanza tra loro, non rimanendo mai troppo vicini l’uno all’altro, poiché due che giocano troppo vicini danno vantaggio alla difesa (1 difensore su 2 attaccanti).
L’attacco ad una difesa ad uomo può essere l’interpretazione di 5 situazioni di 1vs1 ed il concetto basilare in tutte le situazioni di 1vs1 è che prendere vantaggio è riuscire a battere l’avversario rubando il tempo ed andando ad occupare lo spazio giusto.

L'1vs1 possiamo suddividerlo in due grandi parti:

  • 1vs1 con palla
  • 1vs1 senza palla

queste parti possono essere suddivise a loro volta in altre due parti:

  • 1vs1 fronte a canestro
  • 1vs1 spalle a canestro

L'1vs1 in attacco sembrerebbe l’esaltazione delle capacita' di autonomia, in realtà esso va sempre immaginato in un contesto di 5vs5 e, per questo, e' fondamentale la capacita' di collaborazione nella scelta dello schieramento di partenza. Nel momento in cui cambiano gli schieramenti, cambieranno anche gli spazi in cui poter prendere vantaggio:

  • schieramento "5 fuori";
  • schieramento con 4 esterni ed 1 interno;
  • schieramento con 3 esterni e 2 interni;
  • schieramento con partenza 1-4.

Schieramento "5 fuori":
nell'attaccare una difesa a uomo e' desiderabile che i giocatori adottino uno schieramento di equa distanza gli uni dagli altri e che le posizioni ed i movimenti di tutti e cinque i giocatori siano estremamente pericolose. Con questo schieramento e' possibile attuare l’1vs1 offensivo con palla e senza.


Clicca per continuare la lettura ...