0002 - La zona press 2-1-2

DISPOSIZIONE
La difesa 2-1-2 prevede la presenza di una prima linea formata da due difensori aggressivi, che chiameremo "attaccanti" (attachers), una seconda linea formata da un "centrale" (gioca nella fascia centrale del campo) ed una terza linea formata da due uomini di "sicurezza" (safeties) con il compito di chiudere le linee di penetrazione (diagr. 1).

ATTACKERS
La prima responsabilita' dei due difensori della prima linea e' di accoppiarsi alla guardia avversaria che si trova nella loro area di competenza, costringendola a dirigersi verso la linea laterale.
In base al punto in cui si vuol fare ricevere palla alla guardia avversaria e da cosa si vuole ottenere con il pressing (costringere gli attaccanti ad attaccare rapidamente e forzarli a perdere palloni oppure rallentare l'attacco e far trascorrere il tempo), si puo' ostacolare la rimessa in gioco dal fondo in modo diverso.
In ogni caso, il compito principale di questi due giocatori della prima linea e' assicurarsi che la palla non venga passata nella fascia centrale del campo e che il loro attaccante non raggiunga la meta' campo in palleggio.
1 e 2 devono essere ottimi ed aggressivi difensori sull'uomo con la palla. E' quindi vitale che riescano ad ostacolare la visione al portatore di palla. Devono attaccare il portatore di palla forzandolo verso la linea laterale affiancandolo internamente (sul lato della fascia centrale del campo) senza appoggiare la mano sul suo corpo per evitare di commettere fallo.

Il tutto richiede velocita' e disciplina, in quanto bisogna mantenere la posizione bassa sulle gambe e scivolare lungo il campo insieme all'attaccante.

MAI PERMETTERE ALL'ATTACCO DI CONTROLLARE LA PALLA A META' CAMPO.

L'aspetto fondamentale nella zona press 2-1-2 e' quello di sovrannumerare di difensori il lato forte, un'azione, che chiamiamo "cinque nel quadrato". Se il campo e' diviso a meta', il "quadrato" e' quello della meta' campo in cui si trova la palla e noi vogliamo sempre avere cinque giocatori in questa meta' campo.
Questo significa che, anche i difensori sul lato debole, devono avere almeno una mano od un piede in questo "quadrato". Per assicurarci che questo accada realmente, alleniamo costantemente i nostri giocatori a saltare verso la palla su ogni passaggio. In altre parole vogliamo che i nostri difensori si muovano nella direzione del passaggio mentre la palla e' ancora in aria.

Questo principio, applicato alla 2-1-2 significa che l'"attaccante" del lato forte forzera' la palla verso la linea laterale mentre l'"attaccante" del lato debole proteggera' la fascia centrale del campo.

In generale, l'attacco alla zona press prevede la presenza di un giocatore sulla fascia centrale del campo, o che taglia rapido in quella zonapronto a ricevere. E' quindi compito dell'"attaccante" del lato debole impedire un facile taglio e ricezione in questa zona.


Clicca per continuare la lettura ...




Prova il Basketball PlayBook di Basketcoach.net per disegnare i tuoi  schemi ed esercizi di pallacanestro - Software per allenatori di pallacanestro