0005 - Attacco alla difesa Match-Up di Daniele Tardiolo. Parte 1

INTRODUZIONE
Le difesa match-up sono delle difese evolute, mettono insieme i principi della difesa indivisuale e quelli della difesa a zona. L'obiettivo di queste difese e' quello ci creare incertezza negli attacchi avversari, mischiando le carte, cercando di far pensare se si sta attaccando una difesa a uomo o una difesa a zona.

Le armi che le match-up usano sono la pressione sul perimetro, cercando di scoraggiare alcuni passaggi, i cambi sui blocchi, seguire i tagli in certe posizioni del campo, e quelli dei nostri giocatori piu' importanti. Inoltre, dopo un iniziale schieramento a zona, queste difese cercano sempre di pareggiare la disposizione degli attacchi avversari.

La mia sequenza didattica, avra' come obiettivo, quello di proporre un attacco alla difesa match-up 3-2 (diagramma 1).

Vogliamo essere pronti mentalmente, tecnicamente e tatticamente ad attaccare questa difesa speciale, cercando di prendere vantaggio, provando ad evidenziare quelli che sono i punti deboli di questa match-up, per raggiungere i nostri obiettivi.

Le caratteristiche principali del nostro quintetto base sono quelle di avere il nostro miglior giocatore nel ruolo di guardia (2), un giocatore molto forte nel tiro da fuori sulle uscite dai blocchi, e in penetrazione; inoltre abbiamo due lunghi complementari: un'ala forte (4), molto perimetrale e dotata di un buon tiro da fuori, un centro (5), molto abile nel gioco in post-basso e vicino a canestro. Inoltre abbiamo un discreto play-maker (1) nel giocare Pick and Roll e nello gestire il timing e il ritmo della squadra, un'ala piccola (3) di raccordo, molto abile nella difesa e nel passare la palla.


Clicca per continuare la lettura ...




Prova il Basketball PlayBook di Basketcoach.net per disegnare i tuoi  schemi ed esercizi di pallacanestro - Software per allenatori di pallacanestro